FREE SUNDAYS CITROËN: NELLE DOMENICHE DI APRILE, LE CONCESSIONARIE APRONO SOLO ALLE BELLEZZE D’ITALIA | Media Citroën Italia

FREE SUNDAYS CITROËN: NELLE DOMENICHE DI APRILE, LE CONCESSIONARIE APRONO SOLO ALLE BELLEZZE D’ITALIA

download-pdf
download-image
download-all
Lun, 09/04/2018 - 14:00
(125 Visualizzazioni)

In linea con la sua firma di Marca “INSPIRED BY YOU”, Citroën Italia nel mese di aprile cambia le regole dei consueti Porte Aperte domenicali e lancia l’iniziativa “Free Sundays” per scoprire le eccellenze del nostro Paese, in collaborazione con il progetto Bandiere arancioni del Touring Club Italiano.



Citroën è un Marchio automobilistico che coltiva audacia e creatività dal 1919, nella produzione delle sue vetture, nella comunicazione, nella pubblicità ed anche nei rapporti interpersonali.

Da sempre impegnato nella ricerca e nella diffusione di soluzioni innovative per migliorare la vita di tutti in auto, il Brand Citroën accompagna le evoluzioni della società e si ispira essenzialmente alle persone e al loro stile di vita, una filosofia che si concretizza nella firma di Marca ‘INSPIRED BY YOU’.

In linea con il suo approccio da ‘people minded brand’, la qualità delle relazioni è da sempre un elemento basilare per Citroën nei confronti dei suoi collaboratori così come verso i suoi Clienti, ai quali è rivolta la promessa “Be Different, Feel Good”.

Fedele a questo principio, Citroën Italia ha deciso di rinunciare per il mese di aprile alle “Porte Aperte” domenicali, ormai consuetudine di molte Case Automobilistiche per lasciare spazio alla scoperta delle bellezze del nostro Paese.

Questa iniziativa, originale e unconventional, è denominata non a caso “Free Sundays” e si concretizza grazie alla collaborazione con il Touring Club Italiano, a sostegno e beneficio del nostro meraviglioso territorio.

L’Italia è un paese ricco di bellezze: il luogo perfetto per godersi le giornate non lavorative all’aria aperta, alla scoperta di borghi storici e viste mozzafiato. Anche Citroën, Brand francese che ha fatto dell’Italia la sua seconda casa, ne è consapevole. Per questo ha deciso di sostenere il progetto Bandiere arancioni del Touring Club Italiano con l’operazione “Free Sundays”.

Per consentire ai propri collaboratori di godere maggiormente di queste domeniche in libertà, Citroën Italia offre loro l’associazione annuale al Touring Club Italiano che permette di usufruire di vantaggi e servizi in viaggio.

Dopo aver dato l’esempio con il personale delle sue Concessionarie, Citroën allarga anche a tutti gli italiani l’invito ad utilizzare i “Free Sundays” per scoprire le eccellenze storiche, culturali e ambientali dei borghi dell’entroterra, certificati con la Bandiera arancione dal Touring Club Italiano. Le Concessionarie saranno comunque sempre a disposizione dei Clienti anche in questo mese, dal lunedì al sabato, per illustrare gli imperdibili vantaggi e incentivi e far scoprire l’intera gamma Citroën. In particolare Nuova C4 Cactus appena lanciata sul mercato, oltre a C3 e C3 Aircross, le due best sellers.

Spiega Angelo Simone, Direttore del Brand Citroën in Italia: “Oggi la gran parte delle case automobilistiche apre i punti vendita anche di domenica. Al contrario, noi di Citroën, per tutte le domeniche di aprile, abbiamo deciso di invitare i nostri Clienti e anche i nostri venditori a scoprire le bellezze del nostro Paese. Da qui è nata la partnership con il Touring Club Italiano, una collaborazione di cui siamo molto orgogliosi. Abbiamo voluto fortemente questa iniziativa, un segnale concreto a dimostrazione dell’attenzione che abbiamo verso la qualità della vita delle persone. Un progetto importante che coinvolge il 100% della nostra forza vendita, per oltre 1.000 collaboratori”.

L’iniziativa “Free Sundays” sarà comunicata sui principali canali media tra i quali TV e radio. In aggiunta, alcune Concessionarie diventeranno esse stesse un ulteriore canale di comunicazione, grazie ad un originale allestimento delle vetrate esterne.

Il progetto Bandiere arancioni del Touring Club Italiano è un’iniziativa nata nel 1998, per valorizzare l’entroterra e promuovere uno sviluppo turistico sostenibile. Seleziona e certifica con la Bandiera arancione i piccoli borghi eccellenti dell’entroterra, località a “misura d’uomo”, con meno di 15.000 abitanti, tutte da esplorare, perfette per un weekend fuori porta o per un breve soggiorno tra eventi, storia, paesaggio e tipicità enogastronomiche. Luoghi speciali in tutta Italia - da Gressoney Saint-Jean (AO) a Galtellì (NU), da Dolceacqua (IM) a Pitigliano (GR) -, ancora poco conosciuti, dove la sostenibilità ambientale, la tutela del territorio e del patrimonio artistico-culturale, la qualità dell’accoglienza si uniscono per regalare un’esperienza autentica. Ad oggi i Comuni certificati sono 227.

Scroll